musica_musicoprenatale

Musicoterapia prenatale

La musicoterapia prenatale si avvale di tecniche sia ricettive che attive:
l’ascolto musicale,
il canto,
l’improvvisazione strumentale,
il movimento
offre alle gestanti una modalità per vivere i mesi dell’attesa in modo consapevole ed attivo, per conoscere e capire in anticipo i ritmi e i bisogni del proprio figlio, per instaurare una relazione ed un dialogo affettivo e profondo con lui specialmente a partire dal 5° mese di gravidanza, momento questo in cui il feto affina la sua capacità percettiva acustica iniziando a comunicare con la madre anche attraverso l’attività motoria.

Finalità
La musicoterapia prenatale aiuta la gestante a:
• prepararsi alla nascita del proprio figlio con consapevolezza,
• compiere un percorso di conoscenza di sé e del proprio bambino,
• utilizzare il linguaggio dei suoni – ritmi – movimenti come strumento privilegiato di comunicazione col bambino stesso,
• stimolare adeguatamente lo sviluppo strutturale e funzionale del sistema nervoso fetale,
• verificare precocemente eventuali deficit uditivi del feto.

Benefici
Le mamme ottengono di:
• vivere in modo più sereno e consapevole la gravidanza,
• predisporsi a diventare mamme superando efficacemente, in alcuni casi, sentimenti e vissuti conflittuali e contrastanti,
• godere di un importantissimo momento dedicato ad approfondire la conoscenza di sé,
• imparare a rilassarsi profondamente con la musica,
• ottenere autocontrollo, sicurezza, fiducia,
• instaurare una comunicazione profonda con il proprio bambino che sentono essere in ascolto costante.
La musicoterapia prenatale vuole valorizzare e potenziare in modo naturale la crescita, sia del bambino dentro la sua mamma sia della mamma che, in ascolto costante del suo bambino, riesce ad instaurare con lui un rapporto sempre più profondo ed armonioso.
La musicoterapia prenatale svolge un’importante funzione preventiva nei confronti dei disturbi della relazione tra madre e bambino.

Articoli correlati

To Top
Vai alla barra degli strumenti